Scienza e elaborazione del vino

Codice: scienza
Agritech ATS
€ 49,00


quantità:
Scienza e elaborazione del vino

PREFAZIONE dell'edizione italiana a cura del Prof. Andrea Versari della Facoltà di Enologia presso l'Università di Bologna, Alma Mater Studorium


Negli ultimi anni l’editoria del settore enologico è in aumento grazie sopratutto ad un intenso lavoro di traduzione di volumi stranieri. In questo contesto trova un posto importante l’opera “Scienza e Elaborazione del vino”, che riassume anni di esperienze personali di due grandi maestri del vino della scuola francese: gli enologi Émile Peynaud e Jacques Blouin.
L’opera originale “Connaissance et travail du vin” (la prima edizione è del 1970) viene finalmente presentata in versione italiana in un volume unico frutto di un accurato lavoro di traduzione, fedele allo stile francese dell’edizione originale.
Il libro, proposto da Agritech Store e da leggere con attenzione, fornisce al lettore un’occasione per riflettere su argomenti fondamentali ed intrinsecamente collegati tra loro. L’enologia è una materia complessa che richiede conoscenze in diverse discipline, dalla chimica alla tecnologia, dalla microbiologia all’analisi sensoriale. Quest’opera, razionalmente suddivisa in 12 capitoli, espone le principali tematiche enologiche coniugando scienza e tecnica, teoria e pratica, tradizione ed innovazione. Si parte dalla maturità dell’uva fino all’imbottigliamento del vino passando attraverso le diverse tecniche di vinificazione e di chiarifica. Altrettanto validi alcuni cenni di legislazione e di trattamento dei reflui. In questo percorso è fondamentale il contributo dei numerosi grafici e tabelle presenti nel libro che ne facilitano la comprensione e rendono la lettura più interessante. La bibliografia è essenziale.
Per concludere, i diversi risvolti pratici trattati in questo libro saranno utili a studenti, Enologi ed Enotecnici per razionalizzare le buone pratiche di cantina necessarie per ottenere un vino migliore...

SINOSSI

Nel 1971, questo libro era stato realizzato da Émile Peynaud per essere un compendio più accessibile del Trattato di enologia in due volumi, che egli scrisse a quattro mani con Jean Ribéreau-Gayon.
Quasi 40 anni più tardi e grazie alla costante collaborazione di Jacques Blouin, suo allievo prediletto, esce la 4° edizione francese di Connaissance et travail du vin che nella nuova edizione italiana è divenuto Scienza e elaborazione del vino.
Questo libro mantiene lo spirito e la filosofia dell’opera iniziale, perché rimane un’introduzione all’enologia, una guida adatta alla formazione professionale continua, per l’aggiornamento sui grandi progressi della tecnica e i miglioramenti della pratica enologica, sempre nell’intento di trasformare l’uva in vino e rivelarne al meglio la sua peculiarità e la sua qualità.
L’opera descrive le operazioni fondamentali che vanno dalla raccolta dell’uva all’imbottigliamento: maturazione, fermentazione, vinificazione, chiarifiche, assemblaggio, affinamento ecc., come pure diversi procedimenti e strumenti validati dalla teoria e dall’esperienza. Ognuno potrà applicarli alle proprie uve, perché ogni partita d’uva ha in serbo una propria personalità che occorre porre in evidenza.
Questo libro è pensato come un memorandum chiaro e conciso per lo studente in enologia e per l'enologo che si confrontano a problemi pratici; inoltre si rivolge a un vasto pubblico che opera nel mondo del vino: produttori, vitivinicoltori, responsabili di cantina, degustatori, enofili... È per loro che gli Autori hanno rinunciato all'abituale presentazione chimica e analitica dei libri d'enologia.
Valorizzare l'infinita diversità delle buone uve, per un continuo piacere di consumatori ragionevoli di vini buoni, questo è il nostro unico obiettivo. Ciascuno potrà allora, come Socrate e i suoi amici attorno alla tavola del Banchetto di Platone, “bere soltanto per il suo piacere”. È la filosofia di questo libro.

Autore:
Jacques Blouin, nipote e figlio di vigneron, ha sostenuto la sua tesi di dottorato sulla SO2 presso l’Università di Bordeaux, sotto la direzione di Jean Ribéreau-Gayon e di Émile Peynaud di cui era l’allievo prediletto. Ha diretto per oltre 30 anni il Dipartimento Vino della Camera d’Agricoltura della Gironda. Ha proseguito la sua attività di consulenza presso cantine piccole e grandi, di conferenziere in diversi paesi e ha diretto per 10 anni due concorsi internazionali di vino.
Pagine: 368

Ultimi prodotti visualizzati

ACQUISTI SICURI

100% sito sicuro

SPEDIZIONE VELOCE

Ti raggiungiamo ovuque

ACQUISTA CON NOI

Salva il tuo tempo

PAGA ALLA CONSEGNA

In contanti al corriere
Newsletter
Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Social network
© Agritech Store - P.I. 02116650223