Spese gratis
Made in Italy

Estrattore di principi attivi ad Ultrasuoni da 15 Litri

Codice: Dia-Sonic5
€ 8.490,00


Estrattore di principi attivi ad Ultrasuoni da Litri 15

Premessa:


L'estrazione con ultrasuoni è una tecnica estrattiva innovativa, pulita, di facile e rapida esecuzione, che permette di estrarre i principi attivi dai vegetali e dalle piante officinali in particolare e di realizzare fitoestratti di qualità, sfruttando l'azione esclusivamente meccanica esercitata dall'effetto di cavitazione prodotto dalle onde sonore.
La tecnologia dell'estrazione ad ultrasuoni può migliorare i processi già esistenti ed attivare nuove opportunità commerciali, compresa la possibilità di garantire una migliore biofunzionalità dei micronutrienti.
Gli ultrasuoni sono definiti una "Tecnica Bio" e sono particolarmente adatti a chi realizza prodotti a certificazione biologica e desidera impiegare solamente solventi naturali.
A detta di numerosi ricercatori, la tecnica estrattiva ad ultrasuoni, per la sua semplicità applicativa, la sua versatilità ed il costo contenuto, è destinata ad occupare un ruolo importante nel futuro delle tecnologie estrattive.

Principio dell'estrazione con ultrasuoni:

Gli ultrasuoni sono delle emissioni di onde sonore con frequenze che variano da 16 KHz a 100 KHz ad alta potenza, prodotte tramite appositi commutatori che trasformano l'energia elettrica in vibrazioni meccaniche.
Gli ultrasuoni vengono trasmessi all'interno della camera di estrazione dove si trova la materia prima immersa nel solvente prescelto.
I solventi, tra i quali l'acqua, sono particolarmente indicati nel propagare le onde ultrasonore verso la materia prima vegetale.
Nel solvente si creano delle microbolle d'aria che via via si accrescono fino ad implodere con grandissima forza, provocando un'onda d'urto (chiamata cavitazione).
La cavitazione è presente e si manifesta in qualsiasi punto della matrice vegetale a contatto con il solvente.
Si ottiene in questo modo la rottura dell'architettura della matrice vegetale e la disintegrazione delle strutture cellulari causando la fuoriuscita dei principi attivi che si solubilizzano nel solvente.

Campi di Utilizzo:

Agricoltura

Ci sono molte aspettative per la ricerca e l'utilizzo della tecnologia dell'estrazione ad ultrasuoni nel settore dell'agricoltura.
Oltre a migliorare la germinazione dei semi, i tassi di crescita ed i tempi di maturazione, potrebbe diventare un concorrente per quanto concerne i trattamenti chimici e condurre verso una "agricoltura biologica".

Estrazinoe enzimatica

Quando si combinano gli ultrasuoni ed il trattamento enzimatico, si può osservare un forte effetto sinergico.
La cavitazione assiste gli enzimi nella penetrazione del tessuto con conseguente estrazione più veloce e rese più elevate.
In questo caso l'acqua agisce come solvente e gli enzimi degradano le pareti cellulari.

Ricerca cosmetica

La formulazione di nuovi prodotti cosmetici comporta molte sfide di elaborazione come la disgregazione di cellule o solidi, la dispersione e la dissoluzione di polveri nei liquidi.
Per tutti questi processi, come per la produzione di emulsioni stabili, la degasazione ed omogeneizzazione, sono particolarmente indicati i processi ad ultrasuoni.


Vantaggi dell'estrazione ad ultrasuoni:

Sono numerosi i vantaggi conseguibili dall'uso di questa tecnologia:

 
  • Ottenimento di estratti vegetali di qualità e di elevata valenza naturale, con ampia corrispondenza al profilo del fitocomplesso presente nella pianta processata e conservazione delle caratteristiche organolettiche      originarie;
  • Possibilità di trattare matrici vegetali quali foglie, radici, fiori, gemme, frutta, rami, cortecce, semi, ecc. sia fresche che essiccate;
  • Possibilità di impiego di tutti i solventi di origine naturale (acqua, alcool, oli, glicerina, vino, aceto, ecc. ma anche solventi organici (glicole, propilenico o altri)
  • Estrazione rapida: oltre a ridurre i rischi di fenomeni ossidativi durante il processo è possibile realizzare diversi cicli estrattivi nell'arco della giornata (si possono ottenere estrazioni complete anche in 30/40 minuti);
  • Si ottengono estratti praticamente sterili grazie all'abbattimento della carica batterica esercitata dagli ultrasuoni;
  • Drastica riduzione dei costi di estrazione;
  • Impianti di grande versatilità, di facile gestione, semplice uso e pressoché privo di manutenzione.
  • Facile e veloce da lavare, per passare rapidamente ed agevolmente ad estrazioni con matrici vegetali e/o solventi diversi;
  • Nessun vincolo di rapporto tra solvente e vegetale.

Settori di applicazione:

La tecnologia di estrazione ad ultrasuoni può essere applicata in diversi settori quali l’industria alimentare, liquoristica, il comparto erboristico, l’industria cosmetica, farmaceutica classica, la farmaceutica omeopatica, la farmaceutica veterinaria, la biochimica e chimica verde, l’agricoltura, i laboratori di ricerca etc.

Processi di estrazione
  • Estrazione di sostanze e principi attivi da vcgetali per ottenere estratti di utilizzo alimentare, condimentario, salutistico, farmaceutico, cosmetico, igienico, biocida, tintoreo etc.
  • Produzione di fitoestratti per laboratori galenici, officine di prodotti omeopatici, officine farmaceutiche, laboratori erboristici di estrazione, estrazione di aromi, produzione ai materie prime per I’industria cosmetica etc.
  • Produzione di macerati glicerinati e gemmoderivati, tinture madri, estratti fluidi e molli, alcoliti, enoliti, tinture alcoliche etc. (sottoelencati)
  • I seguenti processi richiedono tempi di trattamento molto veloci (10-15 minuti).

Processi di aromatizzazione
Aromatizzazione di aceto, vino, birra, liquori, olio etc. mediante l’uso di erbe, spezie, frutta, oli essenziali, acque aromatiche etc.

Liquori e distillati
  • Produzione di liquori da vegetali come ad es. erbe, frutta, radici etc.,e' noto che l’effetto della sonicazione esalta in modo straordinario la frazione aromatica presente nei vegetali.
  • Affinamento di liquori come grappa, distillati di vino, vodka, whisky, cognac, gin, amari etc.
  • Aromatizzazione di liquori, distillati, amari con erbe, aromi, frutta, oli essenziali etc.

Ultrasuoni in enologia
  • Intensificazione del sapore del vino esaltando i composti fenolici (antociani e tannini oppure il resveratrolo).
  • Accelerazione del processo di invecchiamento.
  • Intensificazione dell’aroma dei tannini da chips per ottenere vini “barricati”.
  • Estrazione di antiossidanti e antocianine da vinaccioli e bucce d’uva.

Aceto ed ultrasuoni
  • Affinamento dell’aceto: l’aceto trattato tal quale per pochi minuti diventa più morbido e saporito mantenendo inalterate le caratteristiche chimiche originali.
  • Aceto aromatizzato: gli ultrasuoni esaltano il rilascio degli aromi; dopo la fermentazione ossidativi I’aceto può essere aromatizzato con erbe (salvia, timo, origano, basilico, rosmarino ecc.) oppure con frutta (arancio, lampone etc).
  • Invecchiamento e maturazione: I’aceto messo a contatto ad es. con chips di quercia o rovere in pochi minuti assorbe la frazione aromatica presente.
  • Colorazione: per velocizzare la colorazione dell’aceto può essere aggiunto ad esempio il colore caramello (additivo alimentare E 150). Pochi minuti per ottenere il colore marrone scuro desiderato.    
  • Aromatizzazione della birra
  • Univ. Di Padova - Dip.to di Scienze e Tecnologie Alimentari. Aromatizzazione della birra con piante officinali.

Processi di pastorizzazione. - Pastorizzazione a bassa temperatura.

Antibatterico e sanitizzante. - Distruzione della membrana cellulare dei microrganismi.

Emulsioni.
Implosione di una bolla lungo la superficie di contatto di due liquidi immiscibili è in grado di formare una miscela stabile. L’emulsione che si forma può essere fruttata nel settore cosmetico, farmaceutico, succhi di frutta etc.

Oli essenziali
Il pretrattamento con ultrasuoni del vegetale che deve essere sottoposto a distillazione in corrente di vapore, comporta un aumento fino al 25% delle rese in olio essenziale.
Un altro aspetto molto importante è anche la successiva riduzione dei tempi di estrazione. La composizione chimica degli oli essenziali rimane inalterata.

Laboratori di ricerca
  • Nanomateriali: dispersione e riduzione delle dimensioni dei nanomateriali
  • Biologia: disintegrazione della struttura cellulare
  • Alimentare: accelerazione delle reazioni enzimatiche in alimenti liquidi inattivazione microbica (conservazione).

Altri esempi di processi estrattivi
  • Estrazione dei carboidrati totali dalla stevia rebaudiana.
  • Estrazione dei tannini dai vinaccioli.
  • Estrazione dello zafferano.
  • Estrazione della vanillina dai baccelli di vaniglia.
  • Estrazione dell’acido clorogenico dalle foglie di tabacco.
  • Estrazioni dei terpeni dalle inflorescenze della canapa.
  • Estrazione degli acidi dalla frutta per la preparazione di materie prime cosmetiche.
  • Estrazione di coloranti naturali da piante tintoree.
  • Estrazione della caffeina, teobromina ed altri composti aromatici (es. da caffè di scarto, foglie di tè, semi di cacao etc.)
Estrattore ad ultrasuoni da Litri 15
Potenzialita' 150 Litri/Giorno di estratto
Costruzione Acciaio Inox
Capacita' vasca di estrazione da 5 a 15 litri
Alimentazione 220 v   50-60 Hz
Potenza 350 W
Frequenza ultrasonica 38 Khz
Regolazione potenza ultrasonica da 0 a 100%
Ultrasuoni pulsanti Attivabili
Controllo temperatura attivabile Di serie con controllo
Inversione senso rotazione Di serie
Impostazione timer estrazione Di serie
Dimensioni camera estrazione Ø 300 x h 500 mm.
Dimensioni pannello comandi e generatore ultrasuoni 350 x 400 x 200 (h) mm.

Prodotti che ti potrebbero interessare

 - 5%
Spese gratis
Made in Italy

Molino trita piante

€ 1.240,00 € 1.305,40

Ultimi prodotti visualizzati

ACQUISTI SICURI

100% sito sicuro

SPEDIZIONE VELOCE

Ti raggiungiamo ovuque

ACQUISTA CON NOI

Salva il tuo tempo

PAGA ALLA CONSEGNA

In contanti al corriere
Newsletter
Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Social network
© Agritech Store - P.I. 02116650223